SUMMOCOMANO, PIANO e GROPPO SAN PIETRO

Dell'oratorio del Piano rimane solo la statuetta di Santa Maria, mentre quello di Summocomano, ancora esistente, subì grandi trasformazioni dopo il terremoto del 1920.

Rimane originario il portale del 1633. I villaggi subirono gravi danni nel terremoto del 1920, ma furono prontamente ricostruiti cercando di rispettare le vecchie costruzioni.

Si notano ancora gli antichi portali e le suggestive corti lastricate d'arenaria. Salendo ancora per la strada del Lagastrello dopo pochi chilometri si trova un piccolo laghetto artificiale, il lago della Piana, dove è possibile praticare la pesca sportiva alla trota e intorno è sorta una struttura sanitaria assistenziale, proseguendo si trova un piccolo paesino: Groppo San Pietro.

Un borgo ristrutturato, dove troviamo una piccola chiesetta dedicata ai Santi Pietro e Paolo, danneggiata come tutto il borgo dal terremoto del 1920 ma recentemente restaurata.

Sopra una collina si possono ammirare ancora i resti di un' antico maniero, potentissimo e imprendibile data la posizione e che l’attuale proprietario intende ristrutturare.

   
  P.IVA 00193880457